Educational

Alessandro Vergendo e Diritti del Mare

Nel settore della formazione mi occupo in particolare del tema della gestione mentale ed emotiva in situazioni di emergenza e delle tecniche per il controllo dei livelli di stress e ansia.

Ho collaborato all’addestramento di personale impiegato in attività lavorative ad alto tasso di rischio nel settore dell’emergenza (unità speciali delle Forze Armate, Vigili del Fuoco, Guardia Costiera, 118, Protezione Civile) con interventi mirati a migliorare la gestione delle risorse mentali e la risposta dell’individuo e del gruppo di fronte a situazioni d’emergenza.

Insieme a Rosarita Gagliardi, professionista del settore, collaboro con diversi Istituti Scolastici attraverso il progetto denominato “Il mare negli occhi del bambino e del ragazzo” da noi avviato in Italia per rispondere all’allarme lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che individua nell’annegamento una delle maggiori cause di morte al mondo tra i giovani. Tra i fattori che concorrono a determinare l’elevato tasso di mortalità, anche tra persone che sanno nuotare, incide purtroppo proprio l’incapacità di saper reagire adeguatamente in situazioni di emergenza.

Il progetto scolastico viene condotto coinvolgendo nelle attività formative anche corpi specializzati nel soccorso e nella prevenzione come ad esempio i Vigili del Fuoco e la Guardia Costiera. Inoltre poichè è prevista anche la trattazione di argomenti di salvaguardia dell’ambiente ci si avvale del contributo di realtà operanti nel settore della tutela ambientale come Riserve e Parchi Marini.